La Sony riporta la saga di Millennium al cinema (nel 2018) ma senza David Fincher, Daniel Craig e Rooney Mara

- Google+
108
La Sony riporta la saga di Millennium al cinema (nel 2018) ma senza David Fincher, Daniel Craig e Rooney Mara

Guardando al lato positivo, come insegnava David O. Russell, c'è da dire che perlomeno la Sony ha fatto chiarezza: ora sappiamo con precisione che destino avrà la saga di Millennium al cinema dopo il Millennium - Uomini che odiano le donne diretto nel 2011 da David Fincher.

Come era ampiamente prevedibile, lo studio americano ha deciso di proseguire negli adattamenti, ma di rebootare completamente la serie: detta in altre parole, di non rischiare e di non spendere le cifre che sarebbero state necessarie per far tornare a bordo del progetto Fincher e i suoi due protagonisti, David Craig e Rooney Mara.
Il che, francamente, spezza un po' il cuore: soprattutto perché rivedere Mara nei panni conturbanti di Lisbeth Salander sarebbe stata una vera gioia.

E invece no, niente più Mara, e nemmeno Alicia Vikander, come si era ventilato per qualche tempo: ha preso invece il via una ricerca su scala globale per individuare l'attrice che andrà a interpretare il ruolo della hacker/giornalista di Stoccolma in un nuovo film che sarà diretto dal Fede Alvarez che ha firmato due horror come il reboot de La casa e Don't Breathe.
Lo stesso, ovviamente vale anche per il personaggio di Mikael Blomkvist.

Forse per questione di diritti, forse per rimarcare ancora di più la differenza con il film di Fincher, questo nuovo film tratto dalla serie di noir svedesi non sarà basato sul secondo volume della trilogia originale di Stieg Larsson, ma sul quarto capitolo scritto da David Lagercrantz a undici anni dalla scomparsa di Larsson: quello che in Italia s'intitola "Quello che non uccide" (pubblicato da Marsilio) e che negli Stati Uniti è stato pubblicato come "The Girl in the Spider's Web", che poi sarà anche il titolo del film di Alvarez.

Ad adattare il romanzo è stato in un primo momento il solo Steven Knight, e il suo copione è stato successivamente rielaborato dallo stesso Alvarez e da Jay Basu: "È una sceneggiatura bellissima," ha detto il regista, "e ora arriva la parte più divertente: scegliere la nostra Lisbeth."

Inutile dire che aspettiamo con curiosità di sapere chi sarà la fortunata erede del ruolo, che dovrà fare i conti con l'ingombrante pietra di paragone di Rooney Mara
Intanto, The Girl in the Spider's Web ha già una data d'uscita fissata: 5 ottobre 2018. Segnatevelo sul calendario, mentre rivedete il trailer di Uomini che odiano le donne.



Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Lascia un Commento
Lascia un Commento