Prima linea

Titolo originale: Attack

share

Prima linea è un film di genere guerra del 1956, diretto da Robert Aldrich, con Jack Palance e Eddie Albert. Durata 107 minuti. Distribuito da DEAR.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3 di 5 su 1 voti


TRAMA PRIMA LINEA:

Nel 1944 la fanteria americana deve fronteggiare, in Francia, i disperati assalti dell'esercito tedesco, che tenta di opporsi all'avanzata degli alleati. Una compagnia di fanti americani, a causa della codardia e dell'incompetenza del suo comandante, il capitano Cooney, si trova nei guai. Il tenente Joe Costa, spalleggiato dal tenente Woodruff, tenta invano di indurre il colonnello Bartlett a togliere il comando a Cooney, figlio di un autorevole uomo politico. I tedeschi incalzano e il capitano ordina a Costa di avanzare col suo plotone sul terreno scoperto. Gli uomini del plotone vengono decimati. Il tenente insieme a cinque uomini, riesce a barricarsi in una casa e a chiedere aiuti per radio. Cooney però è colto da terrore ed abbandona i sei uomini al loro destino. Costa ordina ai suoi uomini la ritirata, e lui stesso, benché ferito, riesce a sfuggire alla trappola. I tedeschi contrattaccano coi carri armati: Woodruff, Cooney e i superstiti della squadra di Costa si rifugiano in una cantina, dove vengono circondati dal nemico.

CRITICA DI PRIMA LINEA:

"Il film, che da principio ha un andamento piuttosto incolore, acquista via via forza drammatica attraverso una narrazione serrata, che comprende scene in cui i conflitti psicologici si esacerbano, giungendo a manifestazioni violente. Regia impegnata e molto vigorosa, interpretazione di non comune efficacia da parte di Palance e degli altri. Forse nuoce alla scorrevolezza del film l'intento chiaramente didattico della tesi." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 40, 1956)

CURIOSITÀ SU PRIMA LINEA:

- GRAN PREMIO DELLA CRITICA ALLA MOSTRA DI VENEZIA DEL 1956.

FRASI CELEBRI:

1963

SOGGETTO:

testo teatrale "Fragile Fox" di Norman Brooks (1954)

IL CAST DI PRIMA LINEA:



Lascia un Commento
Lascia un Commento